Scegliere il profumo è meno semplice di quello che sembra, perché l’effetto finale varia molto in base al tipo di pelle. Ecco perché comprendere la piramide olfattiva delle profumazioni può aiutarti a trovare facilmente quello che meglio si adatta al tuo ph o esserti utili se devi fare un regalo ad una persona speciale.

Prendi nota!

Tutte le profumazioni si caratterizzano da 3 tipologie di note, ognuna delle quali è composta da diverse famiglie olfattive che rendono ogni fragranza unica:

  • Le note di testa sono le prime ad essere avvertite e si attenuano dopo alcuni minuti.
  • Le note di cuore sono quelle che conferiscono alla fragranza il suo carattere distintivo. Sono anche quelle più persistenti che creano la la famosa “scia” dopo circa 15 minuti.
  • Le note di fondo sono quelle dotate di maggiore persistenza, che continuano a sentirsi anche quando sono svanite tutte le altre.

Che pelle sei?

L’intensità delle note è l’aspetto che differenzia maggiormente l’eau de parfum dall’eau de toilette. Nel primo, le note di cuore caratterizzate ad esempio da sentori speziati e fruttati, sono dominanti. Nel secondo invece, che ha una profumazione meno intensa, si privilegiano quelle di testa. Rientrano in questa categoria ad esempio quelle marine e agrumate.

Se hai una pelle secca meglio “indossare” un eau de parfum o direttamente un’essenza di profumo. Nel caso di pelle grassa invece, orientati subito su eau de toilette o perfino una colonia.

Provalo!

Gli esperti consigliano di spruzzare al massimo tre fragranze alla volta, dopodiché infatti il naso non riesce più a distinguere i differenti odori. Il consiglio principale è comunque quello di testare il profumo sulla pelle e aspettare qualche ora. Solo così potrai “assaporarne” a fondo tutte le sue note e capire se è quello adatto a te!

 

Non si è mai completamente vestiti senza profumo! (C. JoyBell C)